Norme UNI in materia di acustica e vibrazioni pubblicate a Maggio 2015

Nel mese di Maggio 2015 sono state pubblicate le seguenti norme UNI nel settore dell’acustica e delle vibrazioni:
 
UNI EN 14389-1 – EN 14389-1:2015 Dispositivi per la riduzione del rumore da traffico stradale – Procedure di valutazione delle prestazioni a lungo termine – Parte 1: Requisiti acustici
La norma definisce come valutare la durabilità acustica dei dispositivi per la riduzione del rumore da traffico stradale. Nella norma l’assorbimento acustico è caratterizzato dall’ indice di valutazione della riflessione sonora DLRI, come definita dalla UNI CEN/TS 1793-5, mentre l’isolamento acustico per via aerea è caratterizzato dall’indice di valutazione dell’isolamento acustico per via aerea DLSI, sempre definito dalla UNI CEN/TS 1793-5.
 
UNI EN 14389-2 – UNI EN 14389-2 Dispositivi per la riduzione del rumore da traffico stradale – Procedure di valutazione delle prestazioni a lungo termine – Parte 2: Requisiti non acustici
La norma definisce i requisiti di vita di servizio presunta dei dispositivi per la riduzione del rumore da traffico stradale; essa è anche concepita come aiuto ai fornitori nella previsione della vita di servizio. La norma si applica unicamente ai dispositivi per la riduzione del rumore da traffico stradale fabbricati con materiali trattati in norme che permettono di prevederne la vita di servizio. Non sono presi in considerazione i materiali che non hanno incidenza sui requisiti non acustici dei dispositivi per la riduzione del rumore da traffico stradale di cui alle parti 1 e 2 della UNI EN 1794.
 
UNI ISO 362-1 – ISO 362-1:2015  Misurazione del rumore emesso dai veicoli stradali in accelerazione – Metodo tecnico progettuale – Parte 1: Categorie M e N
La norma specifica un metodo tecnico progettuale per la misurazione del rumore emesso dai veicoli stradali di categoria M e N, in condizioni tipiche di traffico urbano. La norma non si applica alle categorie L1 e L2, entrambe oggetto della ISO 9645, e ai veicoli di categoria L3, L4 e L5, trattati dalla ISO 362-2. Il metodo, oggetto della norma, intende riprodurre il livello di rumore generato dalle principali sorgenti sonore durante la guida normale nel traffico stradale. Il metodo di prova richiede un ambiente acustico che può essere ottenuto solamente in uno spazio aperto esteso. Tali condizioni sono generalmente disponibili per:- misurazioni per l’omologazione del veicolo, Inglese 2 – misurazione in fase di fabbricazione, e – misurazione presso siti ufficiali di prova.
 
 

Archivio Notizie
0